Perché il formaggio vegano sta per diventare mainstream
1/5 Inizia 2/5 Quando General Mills ha annunciato lo scorso maggio che stava investendo denaro serio (pensa milioni) a Kite Hill, amato per i suoi formaggi e yogurt artigianali vegani, a base di mandorle, ha girato più di poche teste. (Dopo tutto, questa è la stessa compagnia che ha raccolto Annie, Larabar ed Epic.)

Alcune settimane più tardi, Treeline Treenut Cheese, un'altra deliziosa opzione senza latticini (questa con anacardi come base), scivola su Well + Good che le sue offerte inizierebbero ad espandersi nei 1.200 negozi Kroger in tutta la nazione questo autunno. Anche Daiya, il marchio vegano più elaborato noto per le sue opzioni di cheddar e mozzarella senza latte e affettati, sta andando così bene che quest'anno si è espanso ben oltre la navata del formaggio, lanciando di tutto, dalla pizza surgelata al condimento.


Tutta questa crescita potrebbe essere un segno che il formaggio vegano sta per diventare mainstream?

Certo, ristoranti vegani di alto livello come Blossom e Candle79 offrono da anni ricotte e creme senza latte sui loro menu, ma non è mai stato così facile mettere le mani su una ruota di brie a base vegetale. La traiettoria non dovrebbe essere una sorpresa, dopotutto, il latte di mandorle è così onnipresente che persino Starbucks lo ha acquisito e aggiunto al suo menu, ma cos'altro sta spingendo le grandi parrucche tradizionali a investire nell'idea che a base di noci, i latticini- i freeages stanno per arrivare alla grande?

Ecco tre motivi per cui puoi aspettarti di iniziare a vedere i formaggi vegani tra le tue tradizionali frittelle e ricotte molto presto.

3/5

Motivo n. 1: i formaggi vegani possono essere modo più facile da digerire

Anche gli irriducibili amanti del formaggio caseario sanno che esagerare con il queso potrebbe portare ad alcuni problemi digestivi piuttosto scomodi, e questo non sta nemmeno parlando della percentuale significativa della popolazione che ha problemi con il lattosio. (Circa il 65 percento, secondo alcune stime.) Gas, gonfiore e altri sintomi non così fantastici possono insorgere dopo che, beh, hai tagliato il formaggio.

dieta a base vegetale del dottor lederman

In effetti, Michaela Grob, proprietaria del vecchio negozio di formaggi vegani di Brooklyn Riverdel (sì, davvero), afferma che il malessere gastrointestinale è uno dei motivi principali per cui i neofiti trovano la strada per il suo negozio. 'Non hanno di per sé un'intolleranza al lattosio, ma trovano che i formaggi di latte vaccino siano più difficili da digerire', afferma. 'Mi dicono che si sentono molto meglio se mangiano invece un formaggio alle noci.


4/5

Motivo n. 2: formaggio con benefici

Molte persone non sono spinte a mangiare formaggio perché pensano che sia super buono per loro, ma i formaggi vegani fare avere benefici. Oltre alle offerte a base di latte di mandorle o anacardi, molti marchi stanno sperimentando ingredienti principali come noci di macadamia, nocciole e semi di canapa, tutti ricchi di vitamine, minerali e acidi grassi buoni come gli omega-3. E se sei preoccupato di perdere la bontà dell'intestino che offre il formaggio caseario, stai certo che alcuni marchi di origine vegetale (come Treeline) aggiungono acidofilo ricco di probiotici.



Detto questo, non tutti i formaggi vegani sono creati uguali. Sebbene molte marche abbiano liste di ingredienti molto pulite, altre sono ancora altamente elaborate. Un vero pollice in su? Se non riconosci immediatamente tutti gli ingredienti su un'etichetta, saltalo.


area della baia delle piscine di acqua salata
5/5

Motivo n. 3: Loro totalmente passare il test del gusto

Veri discorsi: se le alternative a base di nocciole avessero un sapore insipido, sarebbe impossibile convincere gli amanti del formaggio tradizionale a fare il cambio. Ma loro no! La chiave non si aspetta una replica esatta dei prodotti a cui sei abituato. 'Se non hai mai avuto formaggio vegano prima, non aspettarti che abbia un sapore esattamente come il formaggio da latte, perché non lo è, avverte Grob. 'È molto buono, ma è diverso. Pensa alla terra, soddisfacente e, beh, alla nocciola.

Lo chef di Treeline, Peter Destler, è d'accordo, osservando che questo è il motivo per cui la società non nomina i suoi formaggi come classici del latte, come il brie o la feta, optando invece per nomi come lo 'Scallion Soft-cheese alla francese'. Ma è anche pienamente responsabile del prodotto, dopo essere stato un grande produttore di carne e latticini prima di diventare vegano tre anni fa. 'Quando ho (per la prima volta) assaggiato il formaggio a base di anacardi, era solo un buon cibo, dice. 'E fino ad oggi, è così che lo guardo.


Un'altra opzione senza latticini che è deliziosa? Bella crema, ecco come crearne una tua. E un'altra tendenza vegana che potresti vedere al supermercato è la proteina di pisello qualunque cosa.